domenica 23 gennaio 2011

TORTA SALATA ALLA LAVANDA



Questa bella giornata di sole invernale, cielo terso e freddo, mi porta con la mente ad altri cieli tersi, ad altre giornate di sole...ed altre...


Per la base

La quantità di impasto vale a seconda della dimensione dello stampo, perciò regolatevi voi quanto possa servire ed eventualmente preparatene 2, queste dosi servono per circa 400 gr d'impasto.

120 gr di burro a temperatura ambiente
250 di farina
½ cucchiaino di caffè di sale
2 cucchiai colmi di zucchero
1 ( o 2) rossi d'uovo

Mettete il burro in una ciotola e lavoratelo fino ad ottenere una crema
Mettete la farina a fontana sul piano di lavoro o sulla ciotola dell'impastatore.
Fate una fossetta al centro e mettete il sale, lo zucchero e 3 cucchiai d'acqua, poi iniziate ad amalgamare delicatamente gli ingredienti.
Aggiungete il rosso d'uovo ed il burro.
Impastate energicamente fino ad ottenere un impasto compatto.
L'ideale sarebbe prepararlo il giorno prima, tenuto a riposare i frigo, eventualmente fatelo riposare in frigo solo per 2 ore, se non potete fare diversamente.




Per il ripieno

1 porro abbastanza grande
2 rossi d’uovo ed un uovo intero
250 gr di ricotta di capra
100 gr di Gruyere grattugiato
2 cucchiai di fiori di lavanda essiccati
1 cucchiaio burro
sale
pepe macinato fresco


Mondate e lavate il porro, tagliatelo a fette non troppo fini e fatelo imbiondire in padella con il burro, quindi tenetelo da parte.
In una terrina sbattete energicamente le uova con un po’ di sale fino ad ottenere una spuma, amalgamate la ricotta setacciata, il Gruyere, i fiori di lavanda il pepe ed infine incorporate i porri.

Tirate l’impasto precedentemente preparato e ricoprite con questo una teglia da crostate,  unta di burro e spolverata di farina.
Versate il composto con il porro e la lavanda, ritagliate o piagate i lembi di pasta in eccesso, ed infornate posizionando la teglia sulla parte bassa del forno. Cucinate con forno ventilato, preriscaldato a 180 °C per 45 minuti circa.
La torta sarà cotta quando la superficie risulterà bella dorata e così la pasta.

18 commenti:

  1. Mi sto letteralmente leccando i baffi....anche se non li ho!!!!!Buon fine domenica deny

    RispondiElimina
  2. Alessandra mi piace tantissimo la tua quiche, saporita, intensa e con una nota così speciale!!
    Io aspetto con pazienza che la mia lavanda( ne ho tante qualità) fiorisca, in caso contrario che ne di dici se ci facciamo un bel week end in Provenza?!!
    Bacissimi, Fabi

    RispondiElimina
  3. MMM che golosità complimenti ... un saluto e buona domenica dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  4. j'adore la lavande bravo pour ta recette Baci !!pierre

    RispondiElimina
  5. Ciao, ma che ricercata questa torta salata! Una bse home made, ed un ripiendo delicato e profumato! Complimenti per l'idea!
    bacioni

    RispondiElimina
  6. Mi incuriosisce moltissimo quest'uso della lavanda in chiave salata. Finora l'ho sperimentata solo nei dolci in abbinamento al cioccolato. Davvero particolare e profumatissima. Bacioni, buona serata

    RispondiElimina
  7. splendida, Alex !! un insieme di sapori tra i miei preferiti e con un tocco particolare ! a presto;-))

    RispondiElimina
  8. particolare la lavanda nei salati, complimenti per l'idea|

    RispondiElimina
  9. Alessandra, che gran bella idea...ho provato ad immaginare il sapore di questa tua creazione e solo l'idea mi ha rievocato un sacco di belle immagini... un'idea stupenda. Complimenti

    RispondiElimina
  10. Che bella idea, di abbinare la lavanda ad un piatto salato. Ti dico che proverò subito, adoro i porri e ho giusto dei belli bianchi di porro(il verde è finito in un passato di verdure). Come Federica fino adesso ho sempre usato la lavanda per dolci e crème brulée.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Avec une pointe de soleil, génial....

    bonne journée
    manue :))

    RispondiElimina
  12. Buondì!!!
    mmm che buona questa torta salata!!!
    Mi piacciono così tanto che ne farei una al giorno!!!
    Buona giornata e buon inizio di settimana!
    baci
    angelica

    RispondiElimina
  13. Brava Ale! Ho della lavanda secca, con la quale voglio preparare biscotti e una quiche, la tua ricetta è veramente interessante.

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  14. Bella questa idea di aggiungere la lavanda molto nuova, ciao

    RispondiElimina
  15. Ciao!
    Scusa tantissimo l’effetto “spam”, ma abbiamo pochissimo tempo per avvisare tutti! Dopo il successo della precedente contro l’omofobia, decolla una nuova iniziativa food-bloggers contro l’atteggiamento indegno del Governo nei confronti delle donne.
    Trovi tutte le info qui e qui. Vieni a leggere, grazie! Un saluto Kemi

    RispondiElimina
  16. Ma che bella idea utilizzare la lavanda per una torta salata! Complimenti!

    RispondiElimina
  17. Bella idea!! Non avrei mai pensato di mettere lavanda nella torta salata:)
    Bacione

    RispondiElimina