mercoledì 7 dicembre 2011

ZAETTI LIGHT CON CEDRO CANDITO E CANNELLA



L’impasto tradizionale dei zaetti rivisitato in forma light, acquista morbidezza e risulta un biscotto più fine e meno rustico rispetto all’originale, la leggerezza è data dall’utilizzo dello yogurt al posto del burro
Cedro candito e cannella danno profumo e calore, insomma una versione fusion dove nord e sud si mescolano amabilmente.

Ecco la mia seconda versione dei zaetti, ma non troppo...


Ingredienti

260 gr di farina 00
80 gr di farina di mais (fioretto)
1 vasetto di yogurt intero
100 di zucchero
1 uovo intero
3 tuorli
25 gr di Grand Marnier
110 gr cedro candito tagliato a cubettini
mezza bustina di lievito
1 cucchiaino abbondante di cannella in polvere
vaniglia naturale o aroma come preferite q.b.
un pizzico di sale


Versate le uova in una terrina e montatele con lo zucchero belle spumose. Quindi aggiungete le farine setacciate, lo yogurt e tutti gli altri ingredienti tenendo il cedro candito per ultimo. Amalgamate il tutto, otterrete un impasto abbastanza morbido.
Quindi ricoprite la placca con carta da forno. Preparate con l’impasto delle quenelles che adagerete sulla placca distanziate fra loro a seconda della dimensione che le darete.
Infornate a forno ventilato, preriscaldato a 180°, fino a che diventeranno un bel colore dorato.
Una volta che avrete cotto tutti i vostri zaetti rimetteteli in forno ventilato a 100° per il tempo necessario a renderli croccanti, sempre che lo riteniate necessario.

Prima di servirli, cospargeteli di zucchero a velo e se vi piace mescolate con lo zucchero anche un po’ di cannella.

P.s. L'albume avanzato non buttatelo che poi vi dico come utilizzarlo per un leggero antipasto.

4 commenti:

  1. che meraviglia questa ricetta!!è sempre un piacere passare nel tuo blog!baci

    RispondiElimina
  2. Light? Allora ne posso mangiare quanti me ne pare...no?!! :-)) CIAO SILVAI

    RispondiElimina
  3. questa ricetta è molto interessante...come tante altre da te pubblicate, proprio per questo mi sono unita ai tuoi sostenitori...se ti va passa da me

    RispondiElimina