domenica 24 luglio 2011

PROFUMO DI PESCHE....LE PESCHE AL FIOR D'ARANCIO


Non ricordavo il profumo delle pesche così intenso tra gli alberi del pescheto, da sentirsi quasi avvolti in una nuvola; quei colori così vivi di foglie e frutto; quella bellezza della natura, che quasi ti senti in colpa a raccoglierne i frutti.

E come al solito quando mi trovo di fronte a tanta armonia mi viene difficile pensare, cosa togliere o cosa aggiungere...

Questa ricetta provenzale è proprio così, non toglie e non aggiunge nulla alla bontà delle pesche...quindi se non avete a disposizione delle pesche più che fresche e di buona qualità....lasciate stare...

Se potete concedervi la prova...sentirete...che meraviglia.



Ingredienti

4 pesche pasta bianca
6 cucchiai di zucchero
45 cl d'acqua
mezza fialetta di aroma naturale di fior d'arancio
qualche zesta d'arancia e di limone finemente tritata


Fate bollire le pesche per 2 o 3 minuti, verificate che la pelle si tolga facilmente, altrimenti cuocetele un'altro minuto.
Estraetele dall'acqua delicatamente con una schiumarola e mettetele immediatamente in una terrina con del ghiaccio a raffreddare.
Asciugatele e togliete loro la pelle, tagliatele a metà, togliete il nocciolo e tagliate le due metà a spicchi medi e tenete da parte.
In una casseruola mettete a sciogliere lo zucchero con l'acqua, il fiore d'arancio e le zeste. Fate cuocere per cinque minuti; quindi filtrate lo sciroppo e lasciatelo raffreddare molto bene.
Versate lo sciroppo sugli spicchi di pesca e riponete in frigo per una mezz'ora.

Se vi piace potete aggiungere allo sciroppo un pizzico di cannella o zenzero in polvere.

Con queste pesche potete guarnire il gelato, lo yogurt, crostate e tutto quello che vi piace, oppure semplicemente gustarle così.

Ringrazio per questa emozione Carola.

7 commenti:

  1. Interessante ricetta, la segno, il mio compagno adora le pesche in tutte le versioni! CIAO SILVIA

    RispondiElimina
  2. Ale....hai forse fatto un blitz notturno alla Casetta???....beata!!!!


    Un abbraccio tesoro,

    Fabi

    RispondiElimina
  3. veramente interesante Idea da cogliere al volo.
    Complimenti

    RispondiElimina
  4. che bellissima idea.....assolutamente da provare!
    Le pesche in questi giorni non mancano nemmeno a me ;) Grazie per l'idea
    Un bacio e a presto

    RispondiElimina
  5. Grazie a te, Alex !! Anche secondo me la cosa più giusta da fare è assaporarle così ...appena staccate dall'albero

    RispondiElimina
  6. Bellissime immagini e splendida ricetta!! Brava!!
    Franci

    RispondiElimina
  7. Quelles belles pêches !!! Les notes se sont pas encore mûres !!!!

    passe un bon week end

    baci

    manue

    RispondiElimina